Cosa significa che un programma è “portabile”?

immagine-software-portabileCosa significa che un programma è “portabile”? Volete saperlo? Bene, continuate a leggere questo articolo per scoprirlo…

I programmi cosiddetti “portable” o portabili, non hanno niente a che vedere con il concetto di portabilità del codice (in programmazione, la proprietà di un codice sorgente di poter essere compilato/interpretato su diverse piattaforme), ma sono software con un’altra interessante proprietà: sono utilizzabili senza effettuare l’installazione sul PC.

Questa proprietà, apparentemente banale, può essere utile in molti casi: permette di “installare” il programma su un supporto USB e di portarlo sempre con se (e di poterlo utilizzare quindi su qualunque PC), è possibile utilizzare il programma su quei PC su cui non si hanno i permessi per installare nuovi software (ad esempio nei laboratori delle scuole), e si può evitare di installare molti software dopo una formattazione del disco.

Purtroppo, a dispetto del nome, i programmi “portable” possono essere utilizzati solo su PC con sistema operativo compatibile (generalmente Windows).

Una grande collezione di programmi portabili pronti per il download è disponibile su Wikipedia.

 
1 Kudos
Non ti
muovere!

Condividi il Post